mercoledì 31 dicembre 2008

martedì 30 dicembre 2008

LA JOLANDA FURIOSA di Luciana Littizzetto

COMMENTO: La Litti fa sempre spataccare la questo è forse il suo libro più debole.

TRAMA: Basta uno spunto, una curiosità sbucata fuori dalla cronaca o dalla vita, perché lo straordinario talento comico di Luciana Littizzetto lo trasformi in un esilarante pezzo di umorismo. Lo sanno i milioni di persone che ogni domenica sera corrono davanti al televisore per ridere dei suoi duetti con Fabio Fazio. Lo sanno i moltissimi lettori che hanno reso i suoi libri dei bestseller. E allora è tutto da immaginare che cosa scrive la mitica "Litti" sulla supposta effervescente o sulla birra per cani: "Io propongo anche il Viagra per muli, i Ray-Ban per mosche e il deodorante per polpi che se lo mettono sotto le ascelle...". Si scatena sugli effetti del Cialis: "un paraspifferi imbizzarrito per 48 ore che ci gira per casa è una bella disgrazia. Cosa me ne faccio di 48 ore di ciupa dance?". Fa scintille quando parla del "Walter" e della "Iolanda", i suoi nomignoli per gli organi genitali, e non risparmia le solite frecciate agli uomini, alle loro "pancette a meloncino rosa con l'ombelico che sembra il buco che si fa per metterci dentro il porto". E smonta le faccende politiche con la lente del privato: "Dicono che dietro un grande uomo c'è sempre una grande donna. E dietro a una grande donna cosa c'è? Dietro a una grande donna... c'è sempre una grande colf". Con questo libro l’attrice comica torinese prosegue il discorso, iniziato con Rivergination, sulle assurdità della vita privata e su quelle, ancora più grottesche della vita pubblica: i tic della società, le ossessioni della moda, i politici e la politica, e tutto quanto è attualità su cui ridere e pensare.

lunedì 29 dicembre 2008

L'ASSASSINIO DI JESSE JAMES PER MANO DEL CODARDO ROBERT FORD di Andrew Dominik

COMMENTO: Un western psicologico, malinconico ed emozionante. Brad Pitt e Casey Affleck sono eccezionali, la fotografia è da mozzare il fiato. Forse è un po' troppo lungo ma rimane un bel pezzo di cinema. Voto: 7 1/2

CAST: Brad Pitt, Mary-Louise Parker, Brooklynn Proulx, Dustin Bollinger, Casey Affleck, Sam Rockwell, Jeremy Renner, Sam Shepard, Garret Dillahunt, Paul Schneider

TRAMA: Dopo aver messo a segno il suo ultimo colpo, il celebre fuorilegge americano Jesse James è costretto a muoversi da Kansas City per sfuggire ai numerosi cacciatori di taglie che lo inseguono per intascare il lauto compenso messo in palio dalle autorità. La maggior parte dei suoi uomini sono ormai morti o in prigione e suo fratello Frank ha deciso di ritirarsi dal giro, per questo Jesse può contare solo su un ristretto gruppo di uomini: Ed Miller, Wood Hite, Dick Liddil e i fratelli Charley e Robert Ford. Tuttavia, Jesse non si rende conto che la vera minaccia si nasconde proprio tra le fila dei suoi uomini più fidati...

CITAZIONE:
"Ora ti metti in ginocchio"
"Perchè?"
"Perchè devi pregare, sto per ucciderti."

LITTLE BOY BLUE di Edward Bunker

COMMENTO: Come nasce una canaglia? Eddie Bunker ce lo mostra (scopriremo che alcune vicende sono le sue nella sua autobiografia) con la sua solita crudezza e realtà. Un ottimo romanzo di formazione... purtroppo formazione di canaglia!

TRAMA: Intellettualmente dotato, arrabbiato e indipendente, amante della lettura, Alex Hammond è soggetto a improvvisi e violenti attacchi di collera, che non riesce a dominare. Il libro racconta la sua storia dai dodici ai sedici anni, quando viene catturato per rapina a mano armata ed è inesorabilmente pronto a varcare la soglia della criminalità adulta. Senza famiglia e senza parenti, Alex è ormai alla mercé di un sistema che pretende accettazione dei regolamenti e sottomissione assoluta all'autorità. La sua rabbia lo condurrà in un ospedale psichiatrico, dove viene "istruito" da un gruppo di delinquenti incalliti.

venerdì 26 dicembre 2008

IN BRUGES - LA COSCIENZA DELL'ASSASSINO di Martin McDonagh

COMMENTO: Vale la pena guardarlo anche solo per i meravigliosi paesaggi della cittadina di Bruges ma il film offre molto di più. Una commedia divertente con due protagonisti in eccezionale forma ma come detto prima a farla da padrone è la stessa cittadina. Voto: 7+

CAST: Colin Farrell, Brendan Gleeson, Ralph Fiennes, Clémence Poésy, Jérémie Renier, Thekla Reuten, Jordan Prentice, Zeljko Ivanek, Elizabeth Berrington, Rudy Blomme

TRAMA: Poiché la loro ultima missione non è andata a buon fine, Ray e Ken, due killer a pagamento, vengono allontanati da Londra dal loro capo, Harry, in modo da far calmare le acque. I due trovano riparo a Bruges, in Belgio, dove si recano per un paio di settimane a fare i turisti. Durante il loro soggiorno nella cittadina, Ray e Ken incontrano una serie di bizzarri personaggi e per il problematico Ray, il destino ha in serbo anche un incontro d'amore. Tuttavia, quando Harry si rifarà vivo, la vacanza spensierata dei due killer prenderà una svolta decisamente rocambolesca.

CITAZIONE: "Se fossi cresciuto in campagna e fossi un ritardato Bruges mi colpirebbe, ma così non è, quindi non è così"

giovedì 25 dicembre 2008

HANCOCK di Peter Berg

COMMENTO: La storia di base è parecchio divertente e Smith riesce benissimo ad interpretare il supereroe fallito, cattivo, brutto e sporco. Ci sono situazioni divertenti e punti meno riusciti. Nel complesso un film godibile ma senza pretese. Voto: 6 1/2

CAST: Will Smith, Charlize Theron, Jason Bateman, Jae Head, Eddie Marsan, David Mattey, Maetrix Fitten, Thomas Lennon, Johnny Galecki, Hayley Marie Norman

TRAMA: 'Grandi poteri portano grandi responsabilità', ogni supereroe è cosciente di questo ma ce n'è uno che non ne vuole sapere. Irritabile, complicato, sarcastico e incompreso, Hancock è un superuomo atipico che per i suoi metodi anticonvenzionali si è attirato l'antipatia delle stesse 'vittime' dei suoi salvataggi. Tuttavia, l'incontro con Ray Embry, esperto di pubbliche relazioni, e soprattutto con la moglie di questi, Mary, che lo sottopone a una terapia di "galateo", potrebbe finalmente risollevare la sua immagine.

CITAZIONE: "Coi bulli sai che devi fare? Alzi il piede destro e glielo ficchi dritto nel portapiscio"

L'ELEGANZA DEL RICCIO di Muriel Barbery

COMMENTO: Se la storia e i personaggi sono azzeccatissimi quello che mi ha infastidito sono le troppe "meditazioni filosofiche" e le troppe "citazioni colte" che l'autrice fa in continuazione. Se lo avesse reso un po' più semplice sarebbe stato molto più azzeccato così invece lo definisco un ottimo romanzo troppo pesante ed impegnato!

TRAMA: Parigi, rue de Grenelle numero 7. Un elegante palazzo abitato da famiglie dell'alta borghesia. Ci vivono ministri, burocrati, maitres à penser della cultura culinaria. Dalla sua guardiola assiste allo scorrere di questa vita di lussuosa vacuità la portinaia Renée, che appare in tutto e per tutto conforme all'idea stessa della portinaia: grassa, sciatta, scorbutica e teledipendente. Niente di strano, dunque. Tranne il fatto che, all'insaputa di tutti, Renée è una coltissima autodidatta che adora l'arte, la filosofia, la musica, la cultura giapponese. Cita Marx, Proust, Kant... dal punto di vista intellettuale è in grado di farsi beffe dei suoi ricchi e boriosi padroni. Ma tutti nel palazzo ignorano le sue raffinate conoscenze, che lei si cura di tenere rigorosamente nascoste, dissimulandole con umorismo sornione. Poi c'è Paloma, la figlia di un ministro ottuso; dodicenne geniale, brillante e fin troppo lucida che, stanca di vivere, ha deciso di farla finita (il 16 giugno, giorno del suo tredicesimo compleanno). Fino ad allora continuerà a fingere di essere una ragazzina mediocre e imbevuta di sottocultura adolescenziale come tutte le altre, segretamente osservando con sguardo critico e severo l'ambiente che la circonda. Due personaggi in incognito, quindi, diversi eppure accomunati dallo sguardo ironicamente disincantato, che ignari l'uno dell'impostura dell'altro, si incontreranno solo grazie all'arrivo di monsieur Ozu, un ricco giapponese, il solo che saprà smascherare Renée.

mercoledì 24 dicembre 2008

martedì 23 dicembre 2008

Eccoci, finalmente alle ferie natalizie. Da domani iniziano DUE settimane di ferie... era ora perchè non ne potevo più. Per quindici giorni solo tanta famiglia, tanto riposo, tanti film, tanti libri e... tante magnasse. Aguro di cuore a tutti i lettori un BUON NATALE e un felice INIZIO 2009...

Raga... ci risentiamo il 7 gennaio!!!!

L'AMORE FATALE di Ian McEwan

COMMENTO: Un romanzo poco azzeccato da parte di McEwan. Saranno i personaggi poco attraenti, sarà la storia che decolla solo verso la fine ma rimane un oggetto non ben identificato

TRAMA: Jed Parry è un fanatico religioso, o forse semplicemente un malato di mente, che si convince di dover amare un perfetto estraneo e dove esserne riamato. Joe Rose è un divulgatore scientifico, ma è anche un uomo fragile e deluso, che sta perdendo la propria fede nella scienza. L'occasione che li fa incontrare è una disgrazia, un incidente tanto banale quanto tragico, che sconvolge la mente di Jed Parry e lo trasforma nel persecutore di Joe Rose. McEwan descrive questa patologia erotica, coinvolgendo il lettore nel groviglio delle nevrosi contemporanee e interrogandosi sulla vera natura dell'amore estremo.

lunedì 22 dicembre 2008

SWEENEY TODD di Tim Burton

COMMENTO: Un grande film recitato magnificamente. Passionale, tragico pieno di odio e amore. Depp canta benissimo e imprime al personaggio forza e dolore mentre la bravissima Bonham Carter crea una signora Lovett piena di mille sfumature. Una gioia anche per gli occhi grazie alle straordinarie scenografie e alla "funerea" fotografia. Voto: 7/8

CAST: Johnny Depp, Helena Bonham Carter, Alan Rickman, Timothy Spall, Sacha Baron Cohen, Jamie Campbell Bower, Laura Michelle Kelly, Jayne Wisener, Ed Sanders

TRAMA: Il barbiere Sweeney Todd, ingiustamente accusato di crimini che non ha commesso, viene arrestato. Uscito di prigione, però, si trasforma in un uomo diverso. Sua moglie e sua figlia hanno sofferto molto della situazione e anche lui ha dovuto subire violenze ingiustificate. Per le strade di Londra, ora c'è un nuovo serial killer armato di rasoio...

CITAZIONE: "Vi garantisco la miglior rasatura che vi sia mai stata fatta."

domenica 21 dicembre 2008

IL MISTERO DELLE PAGINE PERDUTE di Jon Turteltaub

COMMENTO: Un Indiana Jones dei poveri. Cage è nuovamente alla caccia di tesori e qui forse l'incipit e le avventure conseguenti sono un po' troppo spinte al limite. Rimane un film senza pretese ma che sa anche divertire. Se Cage è inguardabile come sempre, il resto del cast funziona abbastanza. Voto: 6/7

CAST: Nicolas Cage, Justin Bartha, Diane Kruger, Jon Voight, Helen Mirren, Ed Harris, Harvey Keitel, Bruce Greenwood, Ty Burrell, Michael Maize, Timothy V. Murphy

TRAMA: Nel frammento di una pagina del diario di John Wilkes Booth, l'assassino di Abramo Lincoln, tra i principali cospiratori per la morte del primo presidente degli Stati Uniti viene citato il trisavolo di Benjamin Franklin Gates, il brillante e arguto cercatore di tesori. Benjamin, con l'aiuto dei suoi collaboratori, intraprenderà una nuova avventura che lo porterà a viaggiare tra il vecchio e il nuovo continente, per andare alla ricerca di elementi utili a scagionare il suo avo dall'infamante accusa, e a rivelare alcuni misteriosi e oscuri segreti internazionali.

CITAZIONE: "Ma perchè non c'è mai una bella ragazza quando faccio queste cose?"

sabato 20 dicembre 2008

TUTTA LA VITA DAVANTI di Paolo Virzì

COMMENTO: Una commedia con risvolti seri molto azzeccata. Virzì dirige con mano sicura la bravissima Isabella Ragonese e un cast di comprimari di eccezionale spessore in un film che riflette la situazione attuale dei trentenni. Un film riuscito in ogni sua parte, divertente, spiritoso e che ci spinge a riflettere sulle situazioni amare dei protagonisti. Voto: 7+

CAST: Sabrina Ferilli, Elio Germano, Valerio Mastandrea, Massimo Ghini, Micaela Ramazzotti, Isabella Ragonese, Elena Arvigo, Pierpaolo Benigni, Valentina Carnelutti

TRAMA: Marta ha 25 anni, è una laureata con lode in Filosofia ed è in cerca di lavoro. Dopo una serie di tentativi falliti trova un impiego presso il call center della Multiple per vendere robot da cucina. Spigliata e determinata, Marta entra nelle grazie dalla responsabile dei telefonisti, Daniela, che cerca in ogni modo di spronare i suoi ragazzi a fare sempre meglio. Tuttavia, la Multiple viene presa di mira dal sindacalista Giorgio Conforti deciso a far luce sulla situazione precaria dei lavoratori dell'azienda...

CITAZIONE: "Sei un po' bolso, il bolso Yoghi!"

giovedì 18 dicembre 2008

IN AMORE NIENTE REGOLE di George Clooney

COMMENTO: Clooney dirige e interpreta un film in stile commedia degli anni dei vari Grant, Hepburn, ecc. ed è bravissimo a riesumare tempi, battute e colri di quegli anni. Il film in se non sarebbe nulla di eccezionale ma la Zellweger e soprautto lui riescono a farne qualcosa di estremamente azzeccato e divertente. Voto: 6/7

CAST: George Clooney, Renée Zellweger, John Krasinski, Jonathan Pryce, Stephen Root, Wayne Duvall, Keith Loneker, Malcolm Goodwin, Matt Bushell, Tommy Hinkley, Tim Griffin

TRAMA: Stati Uniti, 1920. Jimmy 'Dodge' Connelly, leggenda del football americano, è il capitano di una squadra dal ruolino non troppo vittorioso. Deciso a mantenere in vita le sorti della sua formazione che è stata appena abbandonata dallo sponsor, mentre altre squadre avversarie vanno in fallimento ed escono dal gioco, Dodge riesce a convincere l'agente CC Frazier a reclutare Carter Rutherford, promessa del football ai tempi del college ed eroe della I Guerra Mondiale. Ha ricevuto infatti una medaglia per essere riuscito da solo a costringere alle resa un intero plotone di soldati tedeschi. Come se non bastasse, è un bellissimo ragazzo ed è velocissimo sul campo da football. Carter Rutheford, sembra troppo perfetto per essere vero, e a Lexie Littleton, una bella ed energica giornalista, viene offerta una promozione dal direttore del giornale per cui lavora se riuscirà a smontarne il mito. Un commilitone di Cartee, infatti, ha raccontato al direttore una diversa versione del suo eroico comportamento in guerra. Ma proprio mentre la bella Lexie indaga sul suo passato, sia il novellino Carter che il veterano Dodge, si innamorano di lei e iniziano a contendersi le sue attenzioni.

CITAZIONE:
"Non posso andare a Milwaukee, ho un incontro di lotta libera stasera."
"Rinuncia."
"Ma mi danno cento dollari."
"Ci vediamo alla prossima."

LA META' DI NIENTE di Catherine Dunne

COMMENTO: Sembra una mattina come tante altre ma non lo sarà per Rose perchè in poche frasi di suo marito la sua vita viene distrutta. Dopo 20 anni di matrimonio suo marito le dice che non la ama più e se ne va, lasciandola sola con tre figli. Così Rose dovra cercare di ricostruirsi e cercare di capire cos'è successo nella sua vita oltre che cercare di non destabilizzare i suoi figli. Rose dovrà reinventarsi. La Dunne è magica in questo bellissimo romanzo al femminile descrive la nuova vita di Rose giorno per giorno verso una nuova cosapevolezza di se tra ricordi di una vita con suo marito, scoperte sempre più tristi, nuova forza nel risalire, tanti amici che le stanno vicini e, sopratutto, con i suoi figli di cui scoprirà qualità che prima non notava. Un romanzo amaro, a volte cattivo ma anche tanto dolce e pieno di speranza e come dice sempre a se stessa Rose: "Ogni giorno ha la sua pena. Quanto basta per arrivare a sera."

TRAMA: Dublino. Sembrava un matrimonio normale: lui, lei, tre bambini. Poi, un giorno, lui se ne va con un'altra e lei si trova per la prima volta a scontrarsi con la vita: come affrontare le necessità economiche, le reazioni psicologiche dei figli, i problemi della separazione, le questioni legali, l'inevitabile solitudine. Una storia semplice raccontata con autenticità, in cui il racconto è tutto nei fatti e nel linguaggio.

martedì 16 dicembre 2008

ORTONE E IL MONDO DEI CHI di Jimmy Hayward e Steve Martino

COMMENTO: Una favola che mostra quanto i piccoli contino quanto i grandi, che se ci crediamo grandi in realtà siamo piccoli agli occhi di qualcun'altro e che il conformismo non è la soluzione ai problemi. Un film pieno di ritmo e umorismo pieno di belle battute e bei personaggi. Voto: 7

TRAMA: Il bizzarro elefante Ortone un giorno avverte un debole grido d'aiuto provenire da un minuscolo granello di polvere che fluttua nell'aria. In realtà, nel granello si cela la Città dei Chi non So, dove vivono i microscopici Chi governati dal Sinda-chi. Per proteggere la minuscola comunità, Ortone non esiterà a mettersi contro i suoi vicini. Dopo tutto, il suo motto è: "una persona è sempre una persona, non importa quanto sia piccola".

CITAZIONE: "Non sarà difficile, è solo una caduta libera verso una morte certa..."

AGENTE SMART - CASINO TOTALE di Peter Segal

COMMENTO: Un film divertente con due protagonisti azzeccati e una banda di comprimari all'altezza. Il film è una bella parodia degli 007 a volte surreale tipo i film del trio Zucker-Abrahams-Zucker, a volte più "sofisticata" tipo i primi film di Mel Brooks. Alla fine un film pieno di situazioni divertenti per passare un paio d'ore di godibile visione. Voto: 6/7

CAST: Steve Carell, Anne Hathaway, Dwayne Johnson, Alan Arkin, Terence Stamp, Terry Crews, David Koechner, James Caan, Bill Murray, Patrick Warburton, Masi Oka

TRAMA: Maxwell Smart, ovvero l'Agente 86 della CONTROL, un servizio segreto del governo americano, è chiamato a combattere contro le forze del KAOS, un'organizzazione criminale a livello internazionale. Ad aiutarlo nella difficile impresa sarà la competente e preparata Agente 99...

CITAZIONE: "La ami ancora? Dimostraglielo, torna a casa per pranzo, portala con te quando vai ad uccidere qualcuno."

Visione interrotta

Ieri sera mi stavo godendo il divertente Agente Smart - Casino Totale quando il piccolo Terminator ha deciso di svegliarsi e purtroppo non c'è stato niente da fare... ho dovuto spegnere tutto e rimandare il termine della visione a questa sera (sperando che non decida di fare il bis!)

domenica 14 dicembre 2008

KUNG FU PANDA di Mark Osborne e John Stevenson

COMMENTO: Una vera gioia per gli occhi ma sopratuuto una bella fiaba morale non banale piena di bei personaggi e con Po, un panda ciccione, goffo, sognatore che è impossibile non amare e che supera le proprie debolezze e alla fine diventa un eroe. Voto: 7 1/2

TRAMA: Po, un panda grassoccio con la passione per il Kung fu, secondo un'antica profezia sarebbe il prescelto 'Guerriero del Dragone' che grazie alla nobile arte marziale sconfiggerà il crudele Tai Lung. Con l'aiuto delle 5 Furie - Tigre, Gru, Scimmia, Vipera e Mantide - guidati dal sommo Shifu, l'intrepido Po si trasformerà da cameriere ciccione e scansafatiche in un abile e temibile Maestro Shaolin.

CITAZIONE: "Ieri è storia, domani è mistero, oggi è un dono: per questo si chiama presente."

FACTOTUM di Charles Bukowski

COMMENTO: E riecco il grandissimo Henry Chinaski... fannullone, bevone, sporcaccione ma tanto vero. Bukowski ci accompagna nel lungo peregrinaggio di Chinaski alla ricerca di lavoretti buoni solo per raccimolare qualche soldo da bere e di qualche donna da portarsi a letto. Un personaggio sempre fuori dagli schemi, sporco, brutto, a volte antipatico ma che io, semplicemente, adoro in ogni sua avventura.

TRAMA: Avventuroso e osceno, divertito e disperato, sboccato e lirico. Factotum è il romanzo che ha rivelato Bukowski al pubblico italiano, è un romanzo on the road, con Henry Chinaski, l’alter ego dell’autore, è il suo protagonista assoluto. Passa indifferentemente da un mestiere all’altro, attraversa l’America vivendo alla giornata, affidandosi all’improvvisazione e al caso, pronto a seguire il primo richiamo, fedele a un destino che si trasforma in uno stile di vita fatto di lavori manuali, sesso intenso e sfrontato, sbornie quotidiane, un’esistenza randaga.

L'UOMO CHE GUARDAVA PASSARE I TRENI di Geroges Simenon

COMMENTO: Uno stile asciutto, tagliente e parecchio cinico. Così è il romanzo, così è Popinga. Popinga non è un pazzo ma il simbolo di un non stare dentro la propria vita. Un romanzo molto interessante che Simenon narra con maestria, rimanendo fuori da ogni "presa di posizione" nei confronti del suo Popinga.

TRAMA: Come un uomo qualsiasi, «che guardava passare i treni» e sognava la vita che vi si nascondeva, possa improvvisamente abbandonare tutto in una fuga dove si mescolano il delitto, il terrore, l’ebbrezza e la lucidità.

sabato 13 dicembre 2008

IL VIAGGIO VERSO CASA di catherine Dunne

COMMENTO: Un meraviglioso viaggio nei ricordi di una vita per cercare di ricostruire un rapporto tra madre e figlia che sembrava impossibile. Un lungo viaggio nel dolore, nella sofferenza, nell'amore mai espresso ma sempre taciuto e nascosto. Un triste viaggio, delicato e dolce in compagnia del fratello da sempre amato, per cercare l'amore di una madre che ormai non può più parlare se non attraverso le lettere che ha lasciato. Un lungo viaggio pieno di amore profondo, pieno di rimpianti che vale la pena fare.

TRAMA: Elizabeth, lasciata la famiglia e l'Irlanda per vivere una vita più autonoma, deve ritornare a Dublino perché la madre è morente. La donna non può parlare, e scrive lettere alla figlia nel tentativo di riprendere il colloquio con lei interrotto anni prima. Elizabeth le legge a poco a poco, superando gli antichi dissidi, riscoprendo un intenso legame affettivo che la legava alla madre e ritrovando al tempo stesso un dialogo commosso con il fratello. Alla fine, quando la madre morirà, fratello e sorella decideranno di conservare la vecchia casa di famiglia come simbolo di una memoria ancora viva e disentimenti profondamente radicati.

venerdì 12 dicembre 2008

SFIDA SENZA REGOLE di Jon Avnet

COMMENTO: E' molto triste vedere due attori del calibro di Pacino e De Niro in una storia senza senso come questa. Il fim è parecchio palloso, la regia è poco meglio di un qualsiasi serial TV, il colpo di scena finale lo si capisce dopo circa 20 minuti, De Niro gigioneggia. L'unico a salvarsi è Pacino che riesce a portare quasi alla sufficienza... quasi! Voto: 5/6

CAST: Robert De Niro, Al Pacino, 50 Cent, Carla Gugino, John Leguizamo, Donnie Wahlberg, Brian Dennehy, Trilby Glover, Saidah Arrika Ekulona, Alan Rosenberg, Sterling K. Brown

TRAMA: Due poliziotti del dipartimento di New York, prossimi alla pensione, sono chiamati ad indagare su un omicidio che sembra essere collegato a un caso già risolto molti anni prima. L'evidente somiglianza tra i due casi, li mette di fronte ad un tragico dilemma: e se la persona che hanno messo in prigione non fosse il vero colpevole?

CITAZIONE: "La maggior parte della gente rispetta il distintivo. Tutti rispettano la pistola."
La settimana corta volge al termine e stasera, come da tradizione, arriva Santa Lucia e portare i doni ai bimbi bravi e quindi domattina il piccolo Alle troverà sotto l'albero il suo regalo... fortunatamente le vacanze si stanno avvicinando perchè non ne posso più!
Comunque, ora un paio di giorni di rilassamento (speriamo!) sperando di riuscire a vederere un paio di film, leggere (e magari fare un saltino in libreria visto che sul comodino c'è un deserto!) e dormicchiare un po'. A tutti il solito augurio di...

BUON FINE SETTIMANA

LA Formula 1 che verrà

La Fia ha ufficializzato oggi a Montecarlo le scelte tecniche che incideranno sulla F.1 già dal 2009:
  • I motori dovranno durare per tre Gran Premi consecutivi ed i piloti non ne potranno utilizzare più di otto a stagione. Quattro saranno disponibili per le prove, per un totale quindi di venti propulsori per team. Il loro regime sarà limitato a 18.000 giri al minuto.
  • Il Kers, il sistema di recupero dell'energia cinetica, molto discusso, resta parte del regolamento tecnico 2009 ma non sarà più obbligatorio. Per il 2010 la Fota valuterà proposte per la realizzazione di un sistema standard
  • Non ci saranno prove private durante lo svolgimento della stagione, ad eccezione delle sessioni di libere nel quadro dei weekend di Gran Premio. Sono mantenute solo le sessioni di sviluppo invernali che precedono il primo GP.
  • Per il 2010, un fornitore indipendente (che dovrebbe essere la Cosworth) metterà a disposizione dei team che lo desiderano dei motori per un costo inferiore a cinque milioni di euro a stagione.
  • L’altra misura faro per il 2010 è la soppressione dei rifornimenti in gara. I sistemi di telemetria e quelli radio saranno standardizzati e le coperture riscaldanti per le gomme saranno vietate. Le gare potranno essere quindi accorciate.
  • Il programma di Fia e Fota si sviluppa anche a lungo termine. Le parti studieranno per il 2013 la possibilità di adottare un nuovo motore in grado di garantire risparmio energetico

mercoledì 10 dicembre 2008

PANINO AL PROSCIUTTO di Charles Bukowski

COMMENTO: La genesi di un bastardo! Ho adorato il personaggio (alter-ego dell'autore) di Chinaski in Post Office e qui lo ritroviamo splendidamente duro in un romanzo di formazione dall'età infantile all'età adulta. I primi "pruriti" insoddifatti nella sfera sessuale, i primi assaggi di alcool, le tante botte prese e date e sopratutto le tante umiliazioni che lo induriranno sempre di più rendendolo estraneo a questo mondo! Un romanzo amaro ma splendido nel meraviglioso personaggio fuori dagli schemi!

TRAMA:
Henry Chinaski, l'abituale alter ego di gran parte dei romanzi di Bukowski, qui è ancora un ragazzo, figlio di immigrati tedeschi, alla scoperta della "sua" America attraverso le periferie urbane. La scuola, i piccoli furti, i giochi di strada, le risse, il baseball, le ragazze, l'iniziazione al sesso. È un apprendistato ruvido, duro, ma spesso anche divertente. Henry Chinaski lo percorre come tutti gli altri, ma in modo un po' speciale, poiché per il ragazzo Henry, così come per il Chinaski adulto, la vita è un attrito continuo con la realtà. E non è un caso se verso la fine del romanzo comincerà a frequentare deliberatamente i bassifondi: quasi una prova generale di quel futuro che lo aspetta.

lunedì 8 dicembre 2008

L'AMORE SECONDO DAN di Peter Hedges

COMMENTO: Ottima commedia sentimentale piena di dialoghi e situazioni divertenti con un cast spettacolare che supporta un bravissimo Carell. Voto: 7

CAST: Steve Carell, Juliette Binoche, Dane Cook, Alison Pill, Brittany Robertson, Marlene Lawston, Dianne Wiest, John Mahoney, Norbert Leo Butz, Amy Ryan, Jessica Hecht

TRAMA: Dan Burns, vedovo con tre figlie, è il redattore di una rubrica di consigli utili per i genitori. Durante una vacanza al mare, Dan incontra Marie, la donna che potrebbe fargli ritrovare le gioie dell'amore, ma scopre che è fidanzata con suo fratello Mitch. Lui dovrà impegnarsi al massimo per non innamorarsi di lei così da non infrangere tutte le regole che si era imposto per sé e per le sue figlie.

CITAZIONE: "L'amore non è sentimento, è capacità."

domenica 7 dicembre 2008

HARRY POTTER E L'ORDINE DELLA FENICE di David Yates

COMMENTO: Ottimo anche questo quinto capitolo. Il film scorre alla grande anche se ho preferito il Calice di fuoco come regia. Voto: 7+

CAST: Daniel Radcliffe, Ralph Fiennes, Brendan Gleeson, Gary Oldman, Maggie Smith, Julie Walters, Emma Watson, Rupert Grint, Michael Gambon, Imelda Staunton, Alan Rickman, Emma Thompson, Helena Bonham Carter

TRAMA: Harry sta per affrontare il suo quinto anno alla scuola di Hogwarts che si preannuncia particolarmente difficile per lui, anche perché nessuno sembra credere al suo incontro con il malvagio Lord Voldemort e al suo minaccioso ritorno. Tuttavia, per prevenire l'eventualità di un incursione dello stregone tanto temuto, il Ministro Fudge decide di inviare Dolores Umbridge, Inquisitore Supremo del Ministero della Magia, ad insegnare agli allievi la "Difesa contro le arti oscure", mentre Silente riunisce l'organizzazione segreta chiamata Ordine della Fenice, il cui compito è combattere Voldemort e i suoi mangiamorte.

CITAZIONE: "Tu sei il debole e non conoscerai mai l'amore o l'amicizia... E mi dispiace per te!"

sabato 6 dicembre 2008

QUANDO TUTTO CAMBIA di Helen Hunt

COMMENTO: Commedia classica, senza infamia nè lode. Il film si guarda ma senza eccellere in niente. Molto brava la Hunt ma il personaggio di Firth è poco sfruttato e rimane un po' imbalsamato. Voto: 6+

CAST: Helen Hunt, Bette Midler, Colin Firth, Matthew Broderick, Ben Shenkman, Lynn Cohen, John Benjamin Hickey, Salman Rushdie, Daisy Tahan, Tommy Nelson

TRAMA: Alla morte della madre adottiva, la vita di April Epner, una tranquilla insegnante di Filadelfia, viene sconvolta dall'apparizione della madre naturale, Bernice, conduttrice di un celebre talk-show e in cerca di riscatto per averla abbandonata.

CITAZIONE: "Io sono perfetto, grazie di averlo notato."

I NEWYORKESI di Cathleen Schine

COMMENTO: Un romanzo piuttosto fiacco, pieno di troppi personaggi e con una trama abbastanza inconcludente.

TRAMA: New York. Al riparo dal traffico e dal trambusto cittadino dell'Upper West Side c'è un piccolo quartiere tranquillo vicino a Central Park dove, tra gli altri, abitano alcuni proprietari di cani. Vivere in un posto come questo, con un cane al guinzaglio, è come vivere in un piccolo villaggio. Persone spesso sole, riservate, talvolta un po' eccentriche, persone che mai si sarebbero incontrate altrimenti, si conoscono, stringono amicizia o si innamorano, a volte si lasciano. Succede anche a Jody, signora quasi quarantenne, di conoscere l'amore grazie al suo cane, un grosso pit bull femmina di nome Beatrice che lei adora. Perché i cani fungono da veri e propri cupidi, obbligando i loro padroni a legare con altri esseri umani, a superare timidezze e inibizioni in un lieve e romantico minuetto.

venerdì 5 dicembre 2008

HARRY POTTER E IL CALICE DI FUOCO di Mike Newell

COMMENTO: Per il momento è il film più bello della saga. Un'ottima narrazione, ottimi effetti speciali e la trama si fa oscura ed intrigante. Rimane sempre il difetto su Piton reso troppo macchietta rispetto al personaggio ambiguo del libro. Voto: 7 1/2

CAST: Daniel Radcliffe, Emma Watson, Rupert Grint, Bonnie Wright, Michael Gambon, Maggie Smith, Alan Rickman, Brendan Gleeson, Gary OldmanRalph Fiennes

TRAMA: Il quarto anno di Harry Potter ad Hogwarts è contrassegnato dal torneo di Tremaghi, nel quale i rappresentanti di ogni scuola di magia devono sfidarsi in alcune gare. Il Calice di fuoco ogni volta pronuncia il nome di colui che sarà il prescelto a rappresentare il suo Collegio. Quest'anno, però, per la prima volta il Calice annuncia che le insegne di Hogwarts saranno difese da due partecipanti, uno dei quali è proprio Harry, nonostante la sua giovane età. Sul torneo però grava l'ombra di Lord Voldemort...

CITAZIONE: "Momenti bui e difficili ci attendono. Presto dovremo affrontare la scelta fra ciò che è giusto e ciò che è facile."

giovedì 4 dicembre 2008

NON MI SCARICARE di Nicholas Stoller

COMMENTO: Una commedia sentimentale per uomini dove stavolta è l'uomo a soffrire per amore... una commedia piena di gag esilaranti (a volte sottili, a volte grossolane) e di personaggi divertentissimi. Voto 6/7

CAST: Jason Segel, Kristen Bell, Mila Kunis, Russell Brand, Bill Hader, Liz Cackowski, Maria Thayer, Jack McBrayer, Taylor Wily, Davon McDonald, Steve Landesberg, Jonah Hill

TRAMA: Peter Bretter è stato per sei anni il fidanzato di Sarah Marshall, una star della TV protagonista in una serie di cui lui è autore delle musiche. Peter è follemente innamorato di Sarah così quando lei lo pianta e si unisce ad Aldous Snow, una rock-star inglese, il suo mondo va in frantumi. Depresso e sconsolato, Peter decide di seguire il consiglio dei suoi amici e parte per una vacanza alle Hawaii. Giunto sul posto, però, scopre tristemente di essere ospite nello stesso albergo di Sarah e Aldous. Complice un insegnante di surf e una bella impiegata dell'hotel, la vacanza di Peter, iniziata come un incubo, si trasformerà in una piacevole parentesi.

mercoledì 3 dicembre 2008

HARRY POTTER E IL PRIGIONIERO DI AZKABAN di Alfonso Cuarón

COMMENTO: Così com'era nel romanzo, le atmosfere si fanno sempre più cupe e scure (non si vede quasi mai il sole). la narrazione è a volte un po' confusa e certi personaggi perdono di caratterizzazione. Piton sembra quasi una macchietta e Gambon, che sostituisce Harris nel personaggio di Silente, perde di fascino. Il film ha certi limiti ma comunque risulta un buon film. Voto: 7

CAST: Daniel Radcliffe, Gary Oldman, Rupert Grint, Emma Watson, David Thewlis, Devon Murray, David Bradley, Michael Gambon, Alan Rickman, Maggie Smith, Robbie Coltrane, Tom Felton, Emma Thompson

TRAMA: Harry Potter è costretto a passare le vacanze estive a casa dei terribili zii Petunia e Vernon Dursley. Dopo aver effettuato un incantesimo ai danni della prepotente zia Marge, sorella dello zio Vernon, il giovane mago decide di fuggire per non subire l'inevitabile punizione. A bordo dell'autobus Nottetempo, Harry raggiunge il Paiolo Magico, il pub che nasconde l'ingresso segreto per Diagon Alley, dove incontra Cornelius Caramell, il Ministro della Magia, che anziché punirlo per aver usato la magia al di fuori di Hogwarts gli consiglia, misteriosamente, di rimandare il suo rientro a scuola. Ben presto Harry scopre che un pericoloso mago, Sirus Black, è scappato dalla prigione per maghi di Azkaban e che questi è diretto alla scuola di magia per uccidere proprio lui...

CITAZIONE: "È impazzita Hermione... Insomma, non che non sia sempre stata pazza, ma ora è evidente, se ne accorgono tutti!"

L'AGNELLO CATTIVO di Katja Lange-Müller

COMMENTO: Dalla trama mi aspettavo forse troppo, invece questo romanzo soffre di un classico difetto dei tedeschi: è freddo! Tutti i personaggi sono molto freddi, estranei e questo limita molto una storia che poteva essere molto bella. Probabilmente tutto questo è una cosa voluta per il contesto storico/sociale in cui è ambientato ma per me questa freddezza non mi ha aiutato a "vivere la storia".

TRAMA: Berlino Ovest, 1987. Soja è una donna scappata dalla Germania Est, vive da sola, guadagna a malapena il necessario per tirare avanti. Un giorno, mentre cammina per strada, incontra Harry. È un uomo quieto e determinato, dal passato oscuro, capace di conquistarla con la semplicità e l'entusiasmo di un bambino. Entrambi vivono di lavori occasionali, entrambi hanno bisogno del conforto, dell'assistenza, dell'amore di un altro, per affrontare il baratro della povertà, della privazione, della mancanza d'affetto, di sicurezza, di stabilità. Venti anni dopo tutto è cambiato. Il muro di Berlino non esiste più, la Germania si avvia a diventare una sola nazione, Harry è morto. Si è lasciato dietro molti ricordi e un diario di quando stava con Soja, una serie di frasi senza datazione che raccolgono le riflessioni e i suoi pensieri più intimi. Ma in queste pagine, incredibilmente, Soja non esiste, non è mai nominata. La loro relazione è diventata un vuoto, il mutismo impossibile di una storia durata cinque anni.

martedì 2 dicembre 2008

HARRY POTTER E LA CAMERA DEI SEGRETI di Chris Columbus

COMMENTO: Decisamente più intenso e riuscito del precedente, molto più dark e "spaventoso". Maggie Smith e Alan Rickman sono straordinari come al solito mentre Kenneth Branagh nei panni di Gilderoy Allock è uno strepitoso. Forse è un po' troppo lungo e in alcune parti un po' troppo "spezzettato" per cercare di mettere tutto quello che c'era nel libro. Voto: 7

CAST: Daniel Radcliffe, Rupert Grint, Emma Watson, Jason Isaacs, Kenneth Branagh, Alan Rickman, Richard Harris, Maggie Smith, Bonnie Wright, Mark Williams, Chris Rankin, Tom Felton

TRAMA: Nonostante i consigli del saggio elfo Dobby, Harry Potter è fermamente deciso a tornare, per il secondo anno consecutivo, alla Scuola di Magia di Hogwarts. Per questo fugge dalla casa degli zii su una macchina volante con il suo amico Ron e, dopo varie peripezie, riesce a salire sull'Hogwarts Express e ad arrivare a destinazione. Ma nell'istituto non tutto fila per il verso giusto: i membri della famiglia Muggle vengono, infatti, pietrificati da un mostro infernale che si annida nei sotterranei. Sospettato di essere il responsabile dell'accaduto Harry, spalleggiato dai suoi amici di avventure, decide di smascherare il colpevole. Ma le indagini spingono il gruppo ben oltre la loro immaginazione.

CITAZIONE: "La paura di un nome non fa che incrementare la paura della cosa stessa."

domenica 30 novembre 2008

MOON PALACE di Paul Auster

COMMENTO: Difficile giudicare correttamente questo romanzo perchè la sua trama è parecchio altalenante e gli avvenimenti sono tantissimi e quindi si va da parti meravigliose a parti parecchio noiose. Credo che se Auster avesse apportato alcuni tagli sarebbe stato uno dei suoi più belli ma così rimane un romanzo a tratti difficile da leggere e a tratti bellissimo.

TRAMA:
Un moderno Tom Sawyer cerca la propria identità nella storia di tre generazioni di americani. Orfano, solo, Marco Stanley Fogg è un figlio degli anni '60 che decide di intraprendere un viaggio alla ricerca delle proprie origini a cominciare da un padre mai conosciuto. E' un viaggio nel tempo e nello spazio, condotto con l'incoscienza di un moderno picaro e con la tenacia di un detective. Tra coincidenze, episodi comici e tragedie esorcizzate con l'ironia, Fogg procede lungo l'arco di tre generazioni, dall'inizio del secolo alle imprese spaziali.

sabato 29 novembre 2008

UN BACIO ROMANTICO di Kar Wai Wong

COMMENTO: Il film possiede una raffinatezza e intensità visiva eccezionali sopratutto grazie alle complicate inquadrature della prima parte dove i riflessi di scritte, luci, oggetti che sfumano l'immagine dei protagonisti creando magnifiche sequenze visive ed emozionali. Il bacio alla fine poi ha una dolcezza, una finezza amorosa, uno slancio di tenerezza da valere da solo la visione del film. Voto: 7 1/2

CAST: Jude Law, Norah Jones, Chad R. Davis, Katya Blumenberg, John Malloy, Demetrius Butler, Frankie Faison, David Strathairn, Adriane Lenox, Rachel Weisz, Benjamin Kanes

TRAMA: Elizabeth ha il cuore spezzato per la fine di un amore. Decide quindi di lasciare New York e iniziare un viaggio attraverso l'America che la metterà in contatto con un universo di esistenze solitarie e tormentate che la accompagneranno nel suo intimo percorso per conoscere se stessa. Ad attendere il suo ritorno c'è Jeremy, proprietario di un piccolo ristorante, che ha sempre pronta per lei una torta di mirtilli.

BATTUTA: "Non è stato difficile attraversare la strada... dipende da chi ti aspetta dall'altra parte..."

venerdì 28 novembre 2008

HELLBOY 2 - THE GOLDEN ARMY di Guillermo del Toro

COMMENTO: Una fiaba dark piena da strane creature, fracassona, romantica, piena di personaggi straordinari e di situazioni straordinarie. Hellboy 2 offre parecchio divertimento ed è nettamente più azzeccato del primo capitolo. Voto: 7+

CAST: Ron Perlman, Selma Blair, Doug Jones, James Dodd, Jeffrey Tambor, John Alexander, Luke Goss, Anna Walton, Seth MacFarlane, John Hurt, Brian Steele, Andrew Hefler

TRAMA: Mentre cerca di abituarsi alla difficile convivenza con la pirocinetica fidanzata Liz, il supereroe Hellboy, insieme al team dell'Istituto per la Ricerca e Difesa del Paranormale (noto anche come B.P.R.D.), è chiamato a difendere gli umani dall'attacco di alcune creature mitiche capeggiate dal principe Nuada. Infatti, dopo aver ucciso suo padre ed essersi impossessato della mappa per risvegliare l'Esercito d'Oro, uno stuolo di macchine assassine a lungo sopite, Nuada rompe l'antica tregua e si appresta a governare sulla terra. Per combattere questa battaglia, il B.P.R.D. si troverà a viaggiare tra gli strati superficiali della terra, abitati dagli umani, e quelli magici sotterranei in cui regnano le creature della fantasia. E lo stesso Hellboy sarà chiamato a prendere una difficile decisione: appartenente a entrambi i mondi, ma emarginato da tutti e due, deve scegliere tra la vita che conosce e un ignoto destino da cui si sente attratto.

CITAZIONE:
"Che bel bambino."
"Non sono un bambino, sono un tumore."
Siamo finalmente arrivati al venerdì e devo dire PER FORTUNA! Un'altra settimana lavorativamente intensissima che non mi ha dato modo di cazzeggiare nemmeno un secondo... ma ora BASTA! Ora due giorni di "dolce far niente"...
In queste sere sto leggendo Moon Palace di Auster e dopo un inizio molto bello ora sta peggiorando, ma sono solo a metà e c'è tutto il tempo di risalire (speriamo).
Programmi per il week-end non ce ne sono... pertanto:

BUON WEEK-END
A LUNEDI'

lunedì 24 novembre 2008

AFTERDARK di Haruki Murakami

COMMENTO: La notte come un onirico viaggio nella conoscenza e nella maturazione di se stessi. La notte è il simbolo di questo viaggio che Mari, una ragazza chiusa in se stessa, deve compiere per tornare ad amare una sorella che sembra distante e ormai perduta. Ma questo lungo viaggio Mari, spirito solitario, lo deve fare con altre persone (persone con vite differenti, con vite piene di sofferenze ma che al contrario di lei stanno vivendo) che la "prendono per mano" e la costringono ad attraversare l'oscurità che la notte porta con se. Murakami è il solito grandissimo narratore capace di parlare direttamente al cuore raccontando con semplicità. Un romanzo malinconico, a tratti molto triste ma molto delicato che ci parla del vuoto dell'anima ma che ci porta lentamente verso una nuova alba.

TRAMA: Tokyo, un quartiere che inizia a vivere quando cala il buio, strade dove le insegne di bar e night club restano accese fino all'alba. Dalla mezzanotte alle sette del mattino, alcune persone sono casualmente coinvolte in una squallida vicenda di violenza. All'Alphaville, un love hotel gestito da Kaoru, un'ex campionessa di lotta libera, una giovane prostituta cinese viene picchiata da un cliente che poi fugge. In una caffetteria poco distante, Mari, una diciannovenne studentessa di cinese in cerca di solitudine, sta leggendo un libro; Takahashi, un giovane musicista jazz disinvolto e chiacchierone, vorrebbe attaccare discorso ma si scontra con la sua reticenza. Tuttavia, quando Kaoru cerca qualcuno che faccia da interprete alla prostituta ferita, Takahashi, che con il suo gruppo sta provando in uno scantinato vicino all'albergo, le suggerisce di rivolgersi alla giovane. Mari viene così a contatto con un ambiente a lei estraneo, ma paradossalmente riesce a comunicare con le persone che vi incontra in modo spontaneo e profondo: per la prima volta vince la riluttanza a parlare di Eri, la sorella maggiore, caduta in un letargo volontario dal quale non sembra volersi svegliare. L'immagine della bellissima ragazza che sta per essere inghiottita nel nulla attraverso lo schermo di un televisore apre un pericoloso spazio onirico nel quale rischia in ogni momento di scivolare la realtà.

INDIANA JONES E IL REGNO DEL TESCHIO DI CRISTALLO di Steven Spielberg

COMMENTO: Sicuramente non è al livello dei precedenti ma è un film godibile che ha dalla sua il fascino del personaggio di Indiana Jones. Le pecche più grandi sono a livello di storia, non molto all'altezza e con alcune forzature che stonano, ma nel complesso rimane un bel film d'avventura divertente, ben girato e ben recitato da un buon cast. Voto: 7 1/2

CAST: Harrison Ford, Cate Blanchett, Karen Allen, Shia LaBeouf, Ray Winstone, John Hurt, Jim Broadbent, Igor Jijikine, Dimitri Diatchenko, Ilia Volok, Emmanuel Todorov

TRAMA: Nel 1957, durante la Guerra Fredda, Indy e Mac sono riusciti a salvare la pelle riparando dalle truppe sovietiche in un remoto centro d'aviazione nel deserto del Southwest. Tuttavia, quando Indy, il professor Jones, torna finalmente alla vita normale e al suo Marshall College si rende conto che le cose stanno andando sempre peggio. Il decano del college lo avverte, in amicizia, che le sue ultime missioni lo hanno reso tanto sospetto agli occhi del governo americano da aver addirittura chiesto all'università di allontanarlo dall'insegnamento. Mentre si aggira sconsolato appena fuori città, Indy incontra il giovane ribelle Mutt Williams che gli fa una proposta irrinunciabile per un archeologo che si rispetti. Se lo seguirà, potrà ritrovare il leggendario Teschio di Cristallo di Akator. Indy e Mutt si imbarcano in quest'affascinante avventura verso gli angoli più remoti del Perù, ma hanno subito modo di capire di aver dei non richiesti compagni di viaggio. E' infatti sulle loro tracce un'unità speciale delle truppe sovietiche che, guidata dall'algida Irina Spalko è alla ricerca della mistica reliquia di Akator, i cui poteri soprannaturali potrebbero permettere all'Impero Sovietico di dominare il Mondo.

CITAZIONE:
Mutt: "Per essere un Matusa te la cavi bene nelle risse..."
Indiana Jones: "Grazie..."
Mutt: "Quanti anni hai, ottanta?"

17 anni senza te!

The legend goes on...

domenica 23 novembre 2008

Esce oggi (dopo 15 anni di attesa)

01. Chinese Democracy
02. Shackler's Revenge
03. Better
04. Street of Dreams
05. If the World
06. There Was a Time
07. Catcher in the Rye
08. Scraped
09. Riad N' the Bedouins
10. Sorry
11. I.R.S.
12. Madagascar
13. This I Love
14. Prostitute

sabato 22 novembre 2008

SE STASERA SIAMO QUI di Katherine Dunne

COMMENTO: Apparentemente una storia banale, come banali sembrano essere le protagoniste. In realtà la Dunne riesce a rendere speciali ognuna di loro e rende appasionanti le loro storie personali e la storia della loro amicizia. Le quattro ragazze sono normali, ognuna con i propri difetti e ognuna con i propri segreti e l'autrice ci accompagna a conoscerle e a voler bene ad ognuna di loro. Un romanzo dolce, a volte triste ma un romanzo che senti vero.

TRAMA:
Una riunione tra quattro amiche del cuore per festeggiare la loro amicizia: un quarto di secolo di intimità condivise, tradimenti superati, differenze appianate. C'è Claire, con i suoi uomini sempre sbagliati; e la certezza che la vita non le darà mai l'unica cosa che ha sempre voluto. Nora, la casalinga perfetta, che ha tenuto nascosto un segreto alle amiche per più di venticinque anni. Maggie, che è sposata infelicemente con Ray da più tempo di quanto voglia ricordare. E poi Geòrgie, altezzosa e supponente, che ha fatto a modo suo più di quanto le sarebbe convenuto. Ma stasera la complessa trama di mariti, amanti e segreti che le ha tenute insieme sta per dipanarsi. E una delle quattro donne non ha intenzione di esserci. A questo punto, le cose non potranno più essere le stesse...

venerdì 21 novembre 2008

JUMPER di Doug Liman

COMMENTO: La sceneggiatura è fiacca, dialoghi inesistenti, attori statici come statue, regia piattina piattina. Praticamente un film bruttino in ogni sua parte. Un film che non appassiona per nulla (salvo i primi minuti). Un film da lasciar perdere. Voto: 5 1/2

CAST: Hayden Christensen, Jamie Bell, Rachel Bilson, Diane Lane, Samuel L. Jackson, Michael Rooker, AnnaSophia Robb, Max Thieriot, Jesse James, Tom Hulce, Kristen Stewart

TRAMA: Il giovane David Rice scopre di avere uno straordinario potere. A causa di un'anomalia genetica, infatti, il ragazzo ha la facoltà di infrangere le barriere spazio/temporali teletrasportandosi in luoghi diversi. La sua nuova condizione gli permetterà di vedere luoghi a lui sconosciuti e incontrare nuovi amici, ma allo stesso tempo si troverà a combattere una guerra in atto da secoli con un gruppo di atavici nemici che hanno giurato di distruggere tutte le persone che hanno lo stesso potere di David...

CITAZIONE: "Se devi sognare... tanto vale farlo alla grande."
E come tutte le settimane siamo finalmente arrivati al fine settimana. E' stata una intensa settimana lavorativa (e lo si nota dal fatto che ho scritto pochissimo) ma ora godiamoci questi due giorni di relax. In questi giorni sto leggendo l'ottimo Se stasera siamo qui di Catherine Dunne e appena l'avrò terminato mi lascerò trascinare dal grande Murakami e dal suo nuovo libro Afterdark (e qui un bel ringraziamento alla mia mogliettina che ieri sera si è fermata a prendermelo!). Visto che non ho nient'altro da aggiungere vi lascio e vi auguro un buon fine settimana e come sempre...

A LUNEDI'!!!

martedì 18 novembre 2008

BE KIND REWIND - GLI ACCHIAPPAFILM di Michel Gondry

COMMENTO: Michel Gondry non è mai banale e anche se questo film sembra esserlo in realtà non è così. Gondry mostra l'amore per il cinema attraverso le ricostruzioni dei film mostrandoci la bellezza dell'artigianalità, del non-effetto speciale e dei film "classici". Un film in certi punti delicato e in molti divertente (le ricostruzioni dei film sono al limite delle lacrime) in cui spicca un Jack Black immenso. Voto: 7+

CAST: Jack Black, Mos Def, Danny Glover, Mia Farrow, Melonie Diaz, Irv Gooch, Chandler Parker, Arjay Smith, Quinton Aaron, Gio Perez, Basia Rosas, Tomasz Soltys

TRAMA: Mike, commesso di una videoteca, si rende improvvisamente conto che tutte le cassette video prese in prestito dal suo amico Jerry si sono smagnetizzate. Per non far perdere il posto e i clienti al suo amico, Jerry propone di girare loro stessi una nuova versione delle pellicole rovinate per darle a noleggio. Ben presto i remake amatoriali girati da Jerry e Mike diventano tanto popolari nel loro quartiere che i due amici si trasformano in vere e proprie star cinematografiche.

CITAZIONE: "Io faccio Bill Murray, tu fai tutti gli altri"

FREAKY DEAKY di Elmore Leonard

COMMENTO: Un libro veloce, scorrevole, pieno di dialoghi fantastici e personaggi incredibili. Un libro che si fa divorare in poco tempo grazie alla maestria di Leonard.

TRAMA: Chris Mankowski, ex veterano del Vietnam, si è appena trasferito alla Sex Crimes. Qui conosce Greta, che denuncia per stupro Woody Ricks, un grassone appassionato di film di Schwarzenegger. Woody e suo fratello Mark, ricchi e potenti impresari teatrali, vengono ricattati da Skip e Robin, due ex hippy con tre anni di galera alle spalle per aver piazzato delle cariche nel Federal Building all'inizio degli anni Settanta. I due sono convinti che siano stati i fratelli Ricks a denunciarli all'epoca e ora chiedono un risarcimento...

ESCE OGGI!!!!!!

AFTER DARK di HARUKI MURAKAMI

Tokyo, un quartiere che inizia a vivere quando cala il buio, strade dove le insegne di bar e night club restano accese fino all'alba. Dalla mezzanotte alle sette del mattino, alcune persone sono casualmente coinvolte in una squallida vicenda di violenza. All'Alphaville, un love hotel gestito da Kaoru, un'ex campionessa di lotta libera, una giovane prostituta cinese viene picchiata da un cliente che poi fugge. In una caffetteria poco distante, Mari, una diciannovenne studentessa di cinese in cerca di solitudine, sta leggendo un libro; Takahashi, un giovane musicista jazz disinvolto e chiacchierone, vorrebbe attaccare discorso ma si scontra con la sua reticenza. Tuttavia, quando Kaoru cerca qualcuno che faccia da interprete alla prostituta ferita, Takahashi, che con il suo gruppo sta provando in uno scantinato vicino all'albergo, le suggerisce di rivolgersi alla giovane. Mari viene così a contatto con un ambiente a lei estraneo, ma paradossalmente riesce a comunicare con le persone che vi incontra in modo spontaneo e profondo: per la prima volta vince la riluttanza a parlare di Eri, la sorella maggiore, caduta in un letargo volontario dal quale non sembra volersi svegliare. L'immagine della bellissima ragazza che sta per essere inghiottita nel nulla attraverso lo schermo di un televisore apre un pericoloso spazio onirico nel quale rischia in ogni momento di scivolare la realtà.
In bilico tra luce e tenebre - la soglia dove Murakami posiziona l'essere umano, sempre sul punto di essere fagocitato da qualche oscura forza malevola -, Mari parte dal difficile rapporto con la sorella per ritrovare un'affettività rimossa. E intanto scopre in Takahashi, ragazzo solido e sensibile, un valido interlocutore. Tra i due giovani nasce l'abbozzo di un sentimento delicato che nella torbida atmosfera di quelle ore ha una rincuorante freschezza.

«Librandosi al di sopra della generale tristezza, Murakami riesce a captare le fosforescenze, in ogni luogo e in particolare nell'aura che avvolge le persone: di notte e nella comunanza degli esseri umani, essa raggiunge l'apice della luminosità».
«The New York Times Book Review»

sabato 15 novembre 2008

LA SIGNORA DEI FUNERALI di Madeleine Wickham

COMMENTO: Prove Tecniche di Kinsella! La storia non è male, lo stile è scorrevole e piacevole ma manca qualcosa che c'è nei libri della Kinsella: il divertimento. I personaggi e le situazioni dei romanzi della Kisella sono parecchio comici e divertenti, mentre in questo le situazioni potevano esserci ma l'autrice non ne ha approfittato.

TRAMA: Fleur Daxeny è bella e affascinante, ma soprattutto è una donna senza scrupoli. Fornita di uno straordinario guardaroba di eleganti abiti neri, dopo aver letto i necrologi sul "Times", Fleur si imbuca ai funerali e alle commemorazioni dei ricchi puntando a conquistare i vedovi inconsolabili. Dopo averli sedotti e soprattutto dopo aver messo mano alle loro carte di credito, e tutto questo con recalcitrante figlia al seguito, Fleur scompare senza lasciare tracce fino all'incontro con una nuova vittima ignara. Questo giochetto le riesce più volte fino al giorno in cui la donna incontra il noioso e prevedibile Richard Favour, alla commemorazione dell'amata moglie. Ancora una volta, da vera professionista, Fleur riesce a far breccia nel cuore del vulnerabile vedovo, ma le cose non vanno esattamente come lei aveva previsto...

venerdì 14 novembre 2008

Direttamente dal sito di King:

It is now official that Scribner will be publishing Steve's new novel, Under the Dome, in the fall of 2009!

Praticamente solo tra un anno avremo tra le nostre manine il nuovo lavoro del Re!

giovedì 13 novembre 2008

NON PENSARCI di Gianni Zanasi

COMMENTO: Una divertente commedia, tenera e malinconica, ben scritta e ben equilibrata, piena di idee e di invenzioni, in parte profonda (ma senza essere pretenziosa). Una storia leggera sulla pesantezza del vivere, in cui si ride sempre con un po' di magone. Un Mastandrea in "stato di grazia" in un ruolo che gli consente di esprimere le sue capacità a cavallo tra comicità e malinconia e tutto il resto del cast che gira alla perfezione. Voto: 7

CAST: Valerio Mastandrea, Anita Caprioli, Giuseppe Battiston, Caterina Murino, Teco Celio, Gisella Burinato, Dino Abbrescia, Paolo Briguglia, Luciano Scarpa, Natalino Balasso, Paola Bechis, Chiara Bucchi, Riccardo Bucchi, Valentina Fois, Edoardo Gabbriellini, Raffaella Reborini, Paolo Sassanelli

TRAMA: Stefano Nardini suona da quando aveva cinque anni e passo dopo passo ecco che dal conservatorio è finito col diventare una piccola star del punk rock indipendente. Ma i tempi delle sue foto in copertina sono passati e adesso a trentasei anni si guarda intorno: suona con dei ventenni invasati, a casa non ha più né fidanzata né letto dove dormire, gli è rimasta giusto una chitarra e un’auto con le portiere che non si aprono… Insomma è venuto il momento anche per lui di cercare un riparo, tornare dalla famiglia che non vede da tempo, riflettere. Ma a casa trova tutt’altro. Il padre, reduce da un infarto, gioca a golf, la mamma segue seminari di ‘tecniche sciamaniche’, Michela la giovane sorella ha lasciato tutto per dedicarsi al lavoro con i delfini in un parco acquatico e poi Alberto, il fratello maggiore che ha tutta su di sè la ‘terribile’ responsabilità della fabbrica di ciliegie sotto spirito di famiglia… Preso quasi da subito in contropiede da una serie di rivelazioni e scoperte famigliari per lui sempre più incredibili, Stefano si ritrova suo malgrado costretto ad occuparsi assurdamente e a modo suo di tutti. E alla fine è forse proprio in questo modo che, dopo tanto tempo e senza accorgersene, finisce con l’occuparsi di se stesso.

CITAZIONE: "Non stavamo meglio quando ci dicevamo le bugie mamma?"